counseling e coaching a treviso. diario della quotidianità di una professionista nella relazione d'aiuto.

 

Oggi ho tagliato l’erba del prato… ce n’era un gran bisogno! Questa primavera meravigliosa fa crescere l’erba, le erbacce e mi piace vedere invece la distesa verde tutta ordinata. Tra le cose di cui mi occupo in casa tagliare l’erba è quella che mi piace di più. Adoro la preparazione: tirare fuori le attrezzature (tagliabordi e tagliaerba), spostare i mobili del giardino per fare spazio, per poter passare ovunque a fare ordine e pulizia. Soprattutto mi piace godermi il risultato finale: quella distesa verde che fa tanto pace e relax.

 

Mentre facevo su e giù con la macchinetta pensavo a come quest’operazione assomigli molto a riordinare la nostra vita, quanto meno delle aree della nostra esistenza. Nel lavoro di counselor e coach spesso vedo persone che hanno una gran confusione dentro: la differenza però con il taglio dell’erba è sostanziale. L’erba alta si vede, il disordine che a volte abbiamo dentro non si distingue a colpo d’occhio e soprattutto non si coglie all’istante da dove arrivi.

 

E’ necessaria un po’ di sana introspettiva (e qui la relazione d’aiuto può essere la soluzione) per comprendere che “erba” sia meglio tagliare. E’ come se a volte ci dimenticassimo che, per esempio anche nelle relazioni è necessario fare ordine, eliminare il superfluo, per permettere a quello che c’è di buono di ossigenarsi, di raccogliere i raggi del sole. Invece a volte facciamo crescere l’erba a dismisura, non la distinguiamo più dalle erbacce che nel frattempo hanno infestato i rapporti e lasciamo tutto in disordine. I fiori sono sovrastati dall’erba alta, e non possiamo nemmeno goderci la vista e il relax.

 

Mentre dentro di me lasciavo affiorare tutte queste considerazioni e rifinivo il lavoro rimettendo al loro posto i mobili sono arrivati i miei figli che con grande gioia hanno esclamato: “WOW mamma, adesso sì che è bello! Dai che facciamo le capriole, così ci divertiamo un po’”. Magia della vita  😉

 


Ricevi sempre i nuovi articoli

FacebookWhatsAppGoogle+TwitterCondividi

2 commenti

  1. Carla Massaro Carla Massaro
    25 aprile 2011    

    I tuoi post sono sempre interessanti,mai banali e pieni di vita.Grazie Paola!!!!

Cosa ne pensi?

LEGGI IL REPORT EFTWEBCAMP 2014

Scopri la mia storia, come ho intrapreso il cammino per realizzare me stessa

Tapping thanks day