counseling e coaching a treviso. diario della quotidianità di una professionista nella relazione d'aiuto.

 

Nessuno vuole morire. Anche le persone che vogliono andare in paradiso non vogliono morire per andarci. E, nonostante tutto la morte è la destinazione che condividiamo… Il vostro tempo è limitato per cui non sprecatelo vivendo la vita di qualcun altro… Abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione, in qualche modo loro sanno che cosa volete davvero diventare.” Steve Jobs

 

Più volte mi sono soffermata in questo punto del discorso fatto da Steve Jobs ai neolaureati di Stanford.

Come se questo passaggio mi risuonasse dentro, mi volesse comunicare che quel pezzo era proprio per me.

Chissà a quanti è capitato di sentir riecheggiare parole, eventi, ricordi… e cosa abbiamo fatto allora?

Le possibilità sono molte: si può ignorare quella risonanza, si può non riconoscerla oppure la si può ascoltare.

Ignorare sembra la strada più semplice a volte: non dobbiamo metterci in discussione, non serve cambiare nulla, proseguiamo semplicemente lungo la strada prefissata, senza cambiamenti.

Non riconoscere può senz’altro accadere: non siamo concentrati a cogliere i segnali che ci circondano forse perché siamo troppo presi dalle mille questioni giornaliere.

Ascoltare mette in atto una serie di considerazioni che smuovono qualcosa dentro di noi.

“Abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione”. Parole così chiare, così comprensibili da sembrare fin troppo semplici.

Quante volte mi sono trovata nella situazione di capire per prima e di far capire a chi si rivolge a me per un aiuto, che sia con EFT, Logosintesi o un percorso ABC di Counseling, che questa è la via da seguire. Ascoltare il nostro cuore: forse hanno dimenticato di insegnarcelo, forse non siamo riusciti ad impararlo subito. “Siamo qui per creare il paradiso in Terra” dice Bruce Lipton.

Credo che davvero il paradiso si possa creare solo seguendo il nostro cuore: il vero IO che abbiamo dentro sa cosa è meglio per noi. Non ci sono consiglieri più saggi di noi stessi. Il passo sta solo nell’imparare ad ascoltarci.

 


Ricevi sempre i nuovi articoli

 

FacebookWhatsAppGoogle+TwitterCondividi

Nessun commento ancora

Cosa ne pensi?

LEGGI IL REPORT EFTWEBCAMP 2014

Scopri la mia storia, come ho intrapreso il cammino per realizzare me stessa

Tapping thanks day