counseling e coaching a treviso. diario della quotidianità di una professionista nella relazione d'aiuto.

 

 

C’è un ladro nel divano

Clicca sull’immagine per vedere il filmato.

A me è piaciuto tanto perchè da queste interviste si capisce in maniera inequivocabile quanto i bambini aggiungono le loro informazioni quando non ne hanno da noi adulti.

Tra l’altro questa estate ho anche organizzato dei gruppi di operatori EFT che hanno partecipato ai centri estivi di un paesino colpito dal terremoto. Sono andata pure io e ho conosciuto i bambini, che a volte erano ancora scossi, impauriti.

D’altronde come si fa a spiegare il terremoto prima che arrivi?

Ma quante cose possiamo invece spiegare e non lo facciamo, perchè diamo per scontato che loro abbiano i mezzi per comprendere anche il NON DETTO?

Sforziamoci di dire anche quello che per noi è ovvio perchè poi le paure sono in agguato.

Certo, si possono affrontare poi con gli strumenti come EFT, ma preveniamo che è meglio.

FacebookWhatsAppGoogle+TwitterCondividi

Nessun commento ancora

Cosa ne pensi?

LEGGI IL REPORT EFTWEBCAMP 2014

Scopri la mia storia, come ho intrapreso il cammino per realizzare me stessa

Tapping thanks day