counseling e coaching a treviso. diario della quotidianità di una professionista nella relazione d'aiuto.

papà-figlia

 

Diciamolo dai: quando lasciamo i figli ai papà qualche preoccupazione ci viene, a noi mamme. Loro non faranno MAI quello che facciamo noi, come lo facciamo noi, con lo stesso spirito.

Cucinano schifezze (per quelli che cucinano, gli altri vanno di pizza). Qui a casa mia per esempio si va di fritto in mia assenza: zucchine, patatine. E poi panini, pizza, piadine. Che poi la mattina dopo trovo la padella ancora con l’olio e mi tocca riempire i vasetti per poi aspettare di portarli alla raccolta differenziata. Un vero strazio!

Abbiamo la fantasia e l’aspettativa che loro, i papà, possano sostituirci: ma non è così. Loro sono i papà e noi le mamme. Punto. E pensiamo che solo come facciamo noi vada bene. (e a proposito di aspettative, puoi leggere anche questo articolo)

Noi siamo più precise, abbiamo letto come minimo una decina di libri di pedagogia (che loro in alcuni casi hanno solo fatto finta di sbirciare!), abbiamo ascoltato i più autorevoli specialisti del campo, e quindi NOI sappiamo tutto!

Ma siamo sicure che questi figli non abbiano bisogno di un po’ di leggerezza in più?

Ora, sedetevi e godetevi lo spettacolo :-)

Che ne pensate? Un po’ più tempo con il papà da oggi?

FacebookWhatsAppGoogle+TwitterCondividi

Nessun commento ancora

Cosa ne pensi?

LEGGI IL REPORT EFTWEBCAMP 2014

Scopri la mia storia, come ho intrapreso il cammino per realizzare me stessa

Tapping thanks day